Crudèll

IGT Bianco della Svizzera italiana.

Dalle nostre parti, il vino “crudéll” era “il vino da tina” che nasceva dalla prima torchiatura dell’uva ed era poi il miglior vino. Quello bevuto dal padrone. Era la “réserve du patron” come descritto dai francesi, in contrapposizione al vino “pincianell”, “il vino da torchio”, che nasceva dalla torchiatura delle vinacce es era spesso allungato con acqua e destinato ai braccianti. 

Vitigni: Chardonnay, Riesling & Sylvaner, Sauvignon Blanc, Viognier, Arneis

Vinificazione: Processo di concentrazione a freddo su parte delle uve. Fermentazione alcolica: in vasca inox, di breve durata. Fermentazione malolattica bloccata. Affinamento 12 mesi in Barrique e botti in rovere nuove o di pochi passaggi.

Consumo: a lungo termine

Volume 75cl

30,00 CHF
Quantità